La sorte della casa coniugale in caso di separazione o divorzio: presupposti del provvedimento di assegnazione, locazione, comproprietà, spese ed oneri di gestione, mutuo gravante sull'immobile.


Gli effetti del provvedimento di assegnazione della casa coniugale nella separazione e nel divorzio riguardo ai contratti di affitto alle spese di gestione o derivanti da mutuo, la possibilità di dar vita ad una nuova relazione per il coniuge assegnatario.Il provvedimento di assegnazione della casa familiare (coniugale) adottato in sede di separazione dei coniugi ha presupposti ed effetti giuridici ben predeterminati. In presenza di figli minori, il provvedimento di assegnazione della casa coniugale trova la sua ratio nella tutela dei preminenti interessi della prole realizzando una vera compressione dell'eventuale diritto di proprietà del coniuge non assegnatario che, però, vedrà sorgere conseguenze importanti rispetto alla gestione dell'immobile il cui godimento è pesantemente limitato. Gestione delle spese ed degli oneri connessi sono frequentemente motivo di dissidi e di liti (aggiornamento all'introduzione dell'Imposta Municipale Unica).





Una volta assegnata la casa familiare qual'è la sorte delle spese relative all'immobile?


Occorre distinguere tra le ipotesi di locazione o proprietà (esclusiva o meno). Nel caso di contratto di locazione, quindi di subentro del coniuge assegnatario, è evidente che tutte le spese graveranno su di lui. Differente è l'ipotesi di assegnazione della casa di proprietà.

In questo caso il coniuge assegnatario, che gode del bene in via sostanzialmente esclusiva, si vedrà tenuto - ad esempio - al pagamento delle spese condominiali (Cassazione Civile Sezione I, 19 settembre 2005, n. 18476), del riscaldamento (o comunque relative ai servizi goduti). Non sono invece soggette a mutamenti in ragione del provvedimento di assegnazione le spese inerenti il pagamento delle imposte dovute in ragione del titolo di proprietà (Cassazione Civile Sezione I 19 settembre 2005, n. 18476).

Aggiornamento a seguito dell'Introduzione dell'I.M.U. (Imposta Municipale Unica)

Tuttavia, con l'introduzione dell'I.M.U. (Imposta Municipale Unica) tale affermazione deve essere rivista, infatti l'introduzione dell'imposta ha previsto un articolato sistema di calcolo (aliquota nazionale ed aliquota comunale) con due principali voci di detrazione: prima casa e prole a carico.

Dunque, in caso di assegnazione della casa ad uno dei coniugi (separazione o divorzio) questo sarà considerato soggetto passivo dell'imposta a tutti gli effetti (anche se la questione dovrebbe essere discussa approfonditamente considerata la natura del provvedimento di assegnazione della casa coniugale) e quindi tenuto al pagamento integrale della stessa.

Potrà quindi valersi delle detrazioni previste (prima casa e prole minore di anni 26 a carico) nel caso non sussistano ostacoli di natura soggettiva. Nel caso di pluralità di immobili posseduti potrebbe verificarsi una differenziazione delle aliquote in ragione del necessario mutamento dell'indicazione dei soggetti passivi dell'imposta (es. il coniuge assegnatario non è proprietario dell'immobile ma è comproprietario della casa di villeggiatura).

La casa è stata acquistata mediante l'accensione di un mutuo cointestato, cosa succede con la separazione?


Le ipotesi che possono riguardare questo caso, sono davvero numerose e dunque (ferma la necessità di trattare i singoli casi nel contesto di una vera e propria consulenza) si cercherà di ridurre l'analisi alle categorie più generali.

Altre Iniziative

L'informazione giuridica e legale per tutti:il portale per gli approfondimenti nelle materie del diritto della famiglia (separazione e divorzio), diritto penale e penale minorile e la tutela del consumatore.

Servizi di consulenza legale ON-LINE: lo Studio legale offre, mediante la compilazione degli appositi modelli di richiesta, la possibilità di usufruire di un servizio di consulenza legale on line.

Il formulario civile e penale: atti predisposti nelle materie del diritto civile e del diritto penale, modulistica varia.