La società dei bisogni indotti e la crisi della coppia: da consumatori di beni a consumatori di relazioni.


Nel vivere attraverso modelli che puntano alla soddisfazione di bisogni indotti questi possono essere intesi come catalizzatori della crisi di coppia, della separazione e del divorzio, i coniugi da consumatori di beni a consumatori di relazioni.

"Vi è oggi attorno a noi un specie di evidenza fantastica del consumo e dell'abbondanza, costituita dal moltiplicarsi degli oggetti, dei servizi, dei beni materiali, e che costituisce una sorta di mutazione fondamentale dell'ecologia della specie umana. Per essere sinceri gli uomini dell'opulenza non sono più circondati, come è sempre avvenuto, da altri uomini, bensì da oggetti."

Jean Baudrillard - La società dei consumi

Le dinamiche della separazione

Nel breve articolo "dinamiche del conflitto nella separazione dei coniugi e nel divorzio" ho voluto indicare alcuni minimi spunti di riflessione sulle dinamiche che possono concorrere al "malfunzionamento" della relazione di coppia. Sono aspetti che, nell'esperienza quotidiana, è possibile rintracciare in ogni percorso di separazione e che possono essere considerati (senza ovviamente voler cadere in una asettica forma di determinismo) insiti in ogni relazione di coppia.

Rispetto alla riflessione che qui desidero proporre c'è, tuttavia, una notevole differenza: il "vissuto individuale" (ad es. ciò che riguarda la famiglia d'origine) è qualcosa di antecedente alla formazione della coppia e transita in essa con la nascita della relazione con una forza condizionante più o meno evidente in ragione delle caratteristiche dei partner (ad es. il così detto "incastro di coppia" o "patto di coppia").

Al contrario (mi preme specificare che questa è una riflessione derivante da ciò che può percepire l'avvocato nella sua esperienza quotidiana) ci sono aspetti della relazione che, a mio avviso, patiscono condizionamenti esogeni estranei al vissuto individuale; in altri termini, oggi ritengo vi siano "catalizzatori" della crisi di coppia che sono totalmente estranei alla dinamica della relazione tradizionalmente (se così si può dire) intesa ed entrano in questa in ragione di una forza che solo in parte può far leva sulle dinamiche di cui si è già discusso.

Consumatori di beni e consumatori di relazioni

In questo senso credo che, successivamente alle fasi iniziali della relazione di coppia e al verificarsi del momento della "disillusione", due fattori concorrano in modo determinante alla crisi: da un lato fattori di pressione economica e, dall'altro, la constatazione che i partner oltre ad essere "consumatori" di beni lo sono anche di relazioni.

I due elementi, apparentemente avulsi da quello che può essere una dinamica relazione principalmente fondata su aspetti emozionali, in realtà (anche se ripeto, questa è una riflessione ben lungi dal voler tracciare un modello universale) sono in grado di condizionare pesantemente la vita della relazione.

Prendendo le mosse dall'idea che la coppia sia un luogo di soddisfazione di bisogni individuali oggetto di condivisione nella relazione di un progetto comune e condiviso (ad es. il desiderio di maternità o paternità e l'assunzione del ruolo genitoriale, la realizzazione condivisa di un momento di progettualità individuale), è il significato del termine "bisogno" che offre la chiave di lettura prima indicata di alcune crisi di coppia.

Argomenti correlati

Le dinamiche della relazione di coppia e la separazione: Alcuni aspetti della relazione di coppia nella prospettiva della separazione coniugale e della possibile origine del conflitto tra i coniugi.

Famiglia: informazione e cultura: le idee, le esperienze, il vissuto: famiglie e non, genitori, conviventi. Insieme per condividere l'informazione e crescere insieme partecipando.

Altre Iniziative

L'informazione giuridica e legale per tutti:il portale per gli approfondimenti nelle materie del diritto della famiglia (separazione e divorzio), diritto penale e penale minorile e la tutela del consumatore.

Servizi di consulenza legale ON-LINE: lo Studio legale offre, mediante la compilazione degli appositi modelli di richiesta, la possibilità di usufruire di un servizio di consulenza legale on line.

Il formulario civile e penale: atti predisposti nelle materie del diritto civile e del diritto penale, modulistica varia.