Separazione dei coniugi e rapporto con la genitorialità: la definizione degli obiettivi relativi all'interesse della prole come strumento di deflazione del conflitto.


Attraverso la somministrazione di un breve questionario è possibile far riconoscere alla coppia in conflitto la necessità di operare una scelta nella direzione della costruzione reciproca di una condizione di serena esplicazione della genitorialità. Il riconoscimento dell'identità delle istanze e dei bisogni come genitore diventa utile strumento alla prevenzione e/o alla deflazione del conflitto della coppia separanda.

All'interno di altri approfondimenti sono stati trattati alcuni dei temi relativi alle questioni che inevitabilmente accompagno il concretizzarsi dell'iter della separazione tra i coniugi: la sorte della casa coniugale, l'assegno di mantenimento per la prole ed il coniuge, il regime di affidamento e, non meno importanti, le tematiche di ordine psicologico che permeano il delicato momento. L'obiettivo è sempre il medesimo: realizzare una separazione il più possibile intesa come una cessazione del rapporto coniugale (rispettosa e avulsa da ogni conflitto) dalla quale si realizza (nasce quasi come una fenice) una genitorialità rafforzata. Alcuni dei temi proposto hanno riguardato tracce relative alla “preparazione” al concetto di separazione, alla possibilità che dopo la separazione intervenga una nuova relazione e venga a costituirsi un nuovo nucleo familiare, non solo... sono stati affrontati anche i temi relativi al disagio del minore ed anche argomenti più intensi relativi alle fattispecie che costituiscono figure autonome penalmente rilevanti (maltrattamenti, mobbing, stalking) e che frequentemente sono causa o si innestano nel percorso della separazione. In questo senso, nell'ottica di fornire strumenti utili alla deflazione (anche alla prevenzione futura) del conflitto, proporre ai coniugi separandi (ovviamente solo in presenza di figli ed in special modo se minori) uno spazio di confronto dove poter recuperare un dialogo ed uno scambio di informazioni efficace può sicuramente ritenersi come l'acquisizione di uno strumento utilissimo destinato all'empowerment della coppia genitoriale. Spazio di confronto che sarà realizzato attraverso un piccolo questionario che verrà proposto ad entrambi i coniugi invitandoli alle necessarie riflessioni. In altri termini, ovvio che la procedura descritta vale per i colleghi Avvocati, proporre la lettura delle domande seguenti poste come verifica dei possibili obiettivi comuni della coppia genitoriale ha lo scopo di creare un approccio differente – e responsabile – alla separazione cercando di realizzare la percezione dell'inutilità del conflitto. Così, da un lato la consapevolezza della costruzione di scelte comuni rispetto alle attese individuali e, dall'altro, rispetto alle ragioni del conflitto, è uno degli strumenti di deflazione che ci proponiamo di fornire alla coppia in crisi. Raggiungere la definizione di un obiettivo comune ed orientarsi alla sua stabile realizzazione (parliamo del percorso di crescita dei figli accompagnato dalla consapevolezza della preminenza dei loro interessi) dovrebbe automaticamente escludere la possibilità di confronti negativi. Vediamo un semplice esempio che può essere di volta in volta adattato, ad esempio, in ragione dell'età della prole o di specifiche situazioni della coppia separanda: prima dell'incontro con i coniugi (o il coniuge che si rivolge al professionista) si predispone il questionario di seguito riportato e, durante il colloquio, lo si propone.

Aspetti generali rispetto al benessere della prole:

obbiettivo in condivisione

priorità 


1

2

3

4

5

  • raggiungimento e mantenimento dell'equilibrio del bambino
  • raggiungimento e mantenimento di una condizione
    di generale benessere:
      • felicità ;
      • soddisfazione personale;
      • costruzione delle aspettative future.





Realizzazione della genitorialità individuale e aspetti di condivisione

obbiettivo in condivisione

priorità 

Possibilità  dell'espletamento delle funzioni di cura (caregiver) per entrambi I genitori

1

2

3

4

Condivisione nella determinazione e nell'applicazione delle regole educative nei rispettivi contesti





Possibilità  di riconoscimento delle necessità  individuali relative all'espletamento delle funzioni genitoriali





  • ho necessità  di.....
  • osservo il seguente orario di lavoro....
  • specificare....




Possibilità  di spazi individuali anche nell'abitazione dell'altro genitore





Possibilità  / necessità  di un calendario minimo rispetto alle visite / incontri / periodi di convivenza esclusiva






A ben vedere, le domande / affermazioni proposte non sono altro che le affermazioni/pretese che normalmente vengono tradotte in istanze negative durante la fase della separazione: es. “una volta separati io non voglio che il mio ex marito frequenti la mia casa quando i bambini sono malati” oppure “non ho assolutamente intenzione di permettere che mio figlio viva in casa con il nuovo compagno della madre”! Una volta terminata la compilazione si propone lo scambio dei rispettivi questionari (o nel caso si potrebbe chiedere la collaborazione al Collega che assiste la controparte). Ecco che lo spazio delle “istanze” negative” si trasforma nell'opportunità di un dialogo costruttivo in cui diventa fondamentale il “riconoscimento dell'altro”: la frequente identità delle risposte non può che implicare una “re-visione” se vogliamo empatica della separazione nella prospettiva non del conflitto della ormai cessata coppia coniugale ma, piuttosto, nell'ottica di una “collaborazione genitoriale”.

Altre Iniziative

L'informazione giuridica e legale per tutti:il portale per gli approfondimenti nelle materie del diritto della famiglia (separazione e divorzio), diritto penale e penale minorile e la tutela del consumatore.

Servizi di consulenza legale ON-LINE: lo Studio legale offre, mediante la compilazione degli appositi modelli di richiesta, la possibilità di usufruire di un servizio di consulenza legale on line.

Il formulario civile e penale: atti predisposti nelle materie del diritto civile e del diritto penale, modulistica varia.