Lo stalker donna: il fenomeno dello stalking al femminile.


Il fenomeno dello stalking quando ad essere artefice della condotta, lo stalker, è una donna; alcune possibili indicazioni.

Chi l’ ha detto che le uniche vittime dello stalking sono le donne e gli unici carnefici sono uomini?

Fra i risultati più significativi emerge che la varietà di condotte di stalking è maggiore nelle donne ma vi è meno propensione ad atti aggressivi, le donne infatti, sembrano essere creativamente aggressive con varie modalità simulate.

Non si deve dimenticare che lo stalking è una forma di violenza psicologica, che anche una donna può mettere in pratica; le donne stalker sono si, meno fisiche degli uomini, in genere la loro violenza si manifesta sotto forma di minacce verbali o messaggi minatori sul telefonino.

Essa è caratterizzata da uno stalking più silente, la matrice comune tra lo stalker uomo e la stalker donna è la sofferenza, che si traduce in comportamenti atti a generare nella vittima il suo stesso disagio trascinandola nella spirale della disperazione.

Ha inizio uno stalking indiretto, con un bersaglio occulto ma reale (l’ ex partner) ed uno palese ma strumentale (tendenzialmente la nuova compagna) , in molti casi la stalker riconosce come persecutorie le sue azioni, ma scusa la sua persecuzione, nella misura in cui considera giusto punire l’ ex partner attraverso la distruzione di quel benessere che lei non riesce a costruire.

La vendetta trasversale colpisce in funzione del ruolo sociale, non per le caratteristiche sociali della vittima, la stalker usa modi di stalking indiretto dove la vendetta o il desiderio di ripristino della relazione, vengono veicolati attraverso soggetti estranei alla relazione stessa; tendenzialmente la donna quando intende colpire l’ ex partner, predilige l’ aggressione contro un affetto di questi.

Le motivazioni che spingono una donna a tormentare un uomo sono ben immaginabili: ci troviamo spesso di fronte a fidanzate respinte o mogli tradite; si tratta di donne ossessionate, che perdendo il senso della realtà, decidono di rendere la vita impossibile all’ oggetto del loro desiderio.

Bisogna tenere presente che chi è vittima di molestie è sempre e comunque una vittima, sottoposto a sofferenza psicologica, a prescindere dal sesso di appartenenza.

Altre Iniziative

L'informazione giuridica e legale per tutti:il portale per gli approfondimenti nelle materie del diritto della famiglia (separazione e divorzio), diritto penale e penale minorile e la tutela del consumatore.

Servizi di consulenza legale ON-LINE: lo Studio legale offre, mediante la compilazione degli appositi modelli di richiesta, la possibilità di usufruire di un servizio di consulenza legale on line.

Il formulario civile e penale: atti predisposti nelle materie del diritto civile e del diritto penale, modulistica varia.