Padre assente Nuovo
« il: Febbraio 27, 2013, 09:27:39 am »
Sono separata tramite consensuale da ormai 8 anni e il mio unico figlio è stato affidato in via esclusiva a me in quanto io vivo in una città ed il padre in un altra e devo dire che i nostri rapporti sono davvero improntati ad un suo ostruzionismo continuo.
Lui non si impegna per niente nella soddisfazione dei bisogni del figlio e le litigate sono continue anche se a distanza o nelle poche volte che lo viene a prendere o che io lo porto da lui.
Come devo comportarmi? Credo che questa situazione stia creando notevole disagio nel bambino e credo anche che sia giunto il momento di un intervento deciso.
« Ultima modifica: Novembre 06, 2013, 08:59:11 am da Francesco Paternostro »

Francesco Paternostro

Re:Padre assente
« Risposta #1 il: Febbraio 27, 2013, 09:28:58 am »
credo che la questione sia piuttosto complessa....

in primo luogo, e proprio per il benessere di vostro figlio, dovreste cercare di comprendere il perché del conflitto che vivete e tentare di ridurne il livello magari con l'aiuto di un percorso di mediazione familiare o con altra assistenza specifica.

per quanto riguarda, a questo punto lo definirei residuale, ventaglio di soluzioni, queste vanno dall'esecuzione rispetto all'inadempimento dell'obbligazione per il mantenimento alla decadenza dalla potestà genitoriale qualora sussistano motivi davvero gravi e rilevanti (che dal tuo post non trapelano).

resto dell'idea che un percorso di mediazione familiare sia la soluzione da percorrere nell'immediato!