Gabrielesky

separazione giudiziale e poi separazione consensuale
« il: Ottobre 26, 2013, 10:53:58 am »
dopo anni di litigi con la mia moglie ho deciso di andare dall'avvocato per fare la separazione siccome lei non voleva firmare nessuna carta ho dovuto fare una separazione giudiziale con l'avvocato dal quale ero andato.
dopo che ci siamo incontrati la priva volta in tribunale visto che io sono già andato via di casa da un pezzo, lei ed il suo avvocato mi hanno chiesto se volevo fare una separazione consensuale per non aspettare tanti anni per la sentenza. Il mio avvocato dice di non essere convinto della cosa ma è vero che una volta iniziata la separazione giudiziale si può fare la consensuale?

Francesco Paternostro

Re:separazione giudiziale e poi separazione consensuale
« Risposta #1 il: Ottobre 30, 2013, 04:34:41 pm »
La conversione da separazione giudiziale e consensuale è possibile fino al momento della rimessione in decisione cioè fino al momento in cui il giudice non emanerà la sentenza definitiva sulla separazione stessa. La conversione è possibile in ragione di una scelta dei coniugi separandi o per il buon esito di una attività di conciliazione o mediazione promossa dallo stesso giudice o dagli avvocati.

Nei link seguenti sono indicati alcuni approfondimenti sul tema:

Le fasi della separazione consensuale e giudiziale.

La mediazione familiare.

Responsabilità e deontolgia dell'avvocato: obbligatorietà delle mediazione familiare.