UtenteAnonimo

vendita della casa ed assegnazione
« il: Settembre 24, 2014, 10:16:37 pm »
15 GIORNI PRIMA DELLA PRIMA UDIENZA DI SEPARAZIONE HO VENDUTO LA CASA DI MIA PROPRIETA\' ESCLUSIVA A MIA ZIA A TITOLO DI COMPENSAZIONE PER ESTINGUERE UN DEBITO CHE AVEVO NEI SUOI CONFRONTI FATTO PROPRIO PER ACQUISTARE LA SUDDETTA CASA.
I SOLDI MI SONO STATI DATI CON DUE BONIFICI BANCARI QUINDI SONO PROVABILI ED ESISTE UN RICONOSCIMENTO DI DEBITO FIRMATO DA ME E CONTROFIRMATO DA MIA MOGLIE.
IL PRESTITO ERA FINALIZZATO A GARANTIRE UN IMPEGNO DA PARTE SIA MIA CHE DI MIA MOGLIE AD ACCUPARCI DI MIO CUGINO DISABILE PSICHIATRICO MIA ZIA DOPO CHE MIA MOGLIE GLI RIFERISCE DI NON AVER PIU\' INTENZIONE DI RISPETTARE L\'IMPEGNO PRESO CHIEDE INDIETRO I SOLDI PRESTATICI METTO IN VENDITA LA CASA NESSUNO LA COMPRA ALLORA LA CONSEGNO A LEI
ORA MIA MOGLIE NON LA VUOLE LASCIARE E SI ACCINGE A FAR REVOCARE L\'ATTO
IN VIA PROVVISORIA LA CASA E\' STATA ASSEGNATA A LEI MA DOPO LA VENDITA E DI FATTO NON VANTA NESSUN DIRITTO DI ABITAZIONE
POTRA\' MIA ZIA RIENTRARE IN POSSESSO DELL\'ABITAZIONE E ADIBIRLA ALL\'USO PREFISSATO METTERCI DENTRO IL FIGLIO DISABILE CON UNA BADANTE IN ALTERNATIVA A NOI?